Prolunghiamo l’incontro di preghiera centenario

"Dio non ha problemi. Solo piani," commentò Corrie ten Boom quando un errore di trascrizione le permise di essere rilasciata dal campo di concentramento nazista una settimana prima che tutte le donne della sua età venissero giustiziate.

Anche dopo aver lasciato gli orrori del campo di concentramento di Ravensbruck, Corrie continuò a vivere affidandosi completamente a Dio, proprio come aveva fatto la sua famiglia quando nascondeva ebrei dal terrore nazista. Per 100 anni prima della seconda guerra mondiale, generazioni di ten Boom organizzarono gruppi di preghiera per Israele. Clicca qui per iniziare il tour della casa dei ten Boom, dal quale trarrai una grande ispirazione.

Viaggiando in tutto il mondo come ambasciatrice della potenza del perdono in Cristo, Corrie cominciò a istituire centri di riabilitazione per aiutare i sopravvissuti dell’Olocausto. La sua autobiografia del 1971, intitolata Il nascondiglio, diventò un film nel 1975, ispirando molti a vedere Dio all'opera attraverso la più buia delle situazioni della vita. Puoi vedere un’anteprima di questo film straordinario durante il tour virtuale; basta usare la bussola per arrivare alla posizione n. 3.

Anche tu puoi entrare a far parte dell’incredibile eredità di Corrie.